Disastri dal Mondo — 27 Febbraio 2015

Numerose valanghe innescate dalle abbondanti nevicate dei giorni scorsi, hanno ucciso almeno 124 persone in Afghanistan e il bilancio delle vittime è destinato a salire.

Nonostante le temperature immerse ben sotto lo zero, i soccorritori hanno continuato a scavare per salvare almeno 28 persone  che si ritiene siano ancora intrappolate nelle loro case sepolte sotto la neve. Maggiormente colpita la provincia di Panjshir a nord di Kabul, dove due giorni di copiose nevicate  hanno bloccato le strade principali e reso difficile per i soccorritori raggiungere i villaggi colpiti. Danneggiate e distrutte circa 100 case. Altre 11 persone hanno perso la vita nelle province di Bamyan, Badghis, Nangarhar e Laghman. Le valanghe mortali sono comuni nelle zone di montagna dell’Afghanistan in inverno. Nel  2014 nel nord-est della provincia di Badakhshan una valanga uccise almeno 2.000 persone del luogo, il che la rende il peggior disastro naturale mai registrato per il Paese.

Fonte: Meteoportaleitalia.itaf3

Share

About Author

fabio porro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi