Musica, Eventi & Meteo — 12 ottobre 2015
E’ tempo di.. Musica.. 🙂 è tempo di parlare di VASCO e del Live Kom ‘015, dei traguardi nel segno, ancora una volta, di ciò che il KOM è. Chi ben mi conosce sa il mio amore/attaccamento verso colui che considero alla stregua di un abile “narratore” di vita..

Colui che ha “scandito” tutto ciò che in decenni di esistenza ha inesorabilmente “segnato” ogni mia tappa, ogni insuccesso ed ogni vittoria, così come ogni volta, quando cadendo mi son fatto male.. ma poi rialzandomi, è il “gioco” della vita,  mi son sentito più forte.. Vasco è.. semplicemente Vasco, perchè? Perchè milioni di persone hanno la stessa mia sensazione, non sono il solo, così come ne il primo ne tantomeno l’ultimo: VASCO E’….  STOP!!.. Non ce n’è per nessuno. Chi come, me, ama la musica da sempre ed in essa trova in ogni istante quasi la cura per andare avanti (per “combattere e lottare “contro tutti e.. CONTRO“) non può non amare il “KOM“.

2015-07-13-4202015-07-13-389

Perchè qui non si tratta semplicemente di “far casino” o, attualità delle nostre generazioni, uscire e “far festa” in un weekend d’estate altrimenti passato a girare per le città a “scaldarsi” tra afa, casino, e perchè no, un bicchiere di troppo (“ci vuole SEMPRE vicino un bicchiere, direbbe il Kom“), questa, è la differenza, ed appare ABISSALE: si tratta di mettere in gioco più cose..!!

“Vasco è Anima, cuore, mente, corpo e spirito”

ANIMA, perchè Vasco ti “entra” dentro, CUORE, perchè ciò che “senti” da quel palco, se sei un buon amante di Vasco, sai bene esser superfluo se ascoltato solo con l’udito e ti va direttamente al cuore,

2015-07-13-4242015-07-13-449

Vasco te lo giochi con la MENTE… e pure ben aperta quando rifletti su brani che definirei “esistenziali” quale “UN SENSO“, o, meglio ancora poichè in “scaletta”: “LA NOIA (“è strano ma per noi sai tutto l’infinito.. finisce QUI“), una sorta di cronistoria datata 1982 di un UOMO che sognava di fare il Rocker, nato in un piccolo paesello, altrimenti sconosciuto, che immaginava già, alla stregua del miglior Nostradamus, un futuro fatto di successi, di vicende note e meno note, di un panorama discografico eccelso, ma che poi termina con il “ritorno” a casa, dopo centinaia di concerti riflettendo, proprio in quel brano, che quando ciò si concretizzerà.. l’infinito finirà in quell’esatto istante

IL CORPO, come non te lo “giochi” saltando, ballando, scandendo quel tempo che ti fa saltare in 3 ore di SHOW?? Ascolti, ti fermi, applaudi, partono brani come “VIVERE” ove ognuno di noi può fermarsi e guardare il cielo alla ricerca di ciò che gli manca di più (ed io scruto quelle due stelle che per l’infinito veglieranno il mio cammino.. ciao Papà e ciao Fratello mio.. vi ho amato.. VI AMO e per SEMPRE vi amerò…!!) o come “GLI ANGELI“, da lui dedicata alla scomparsa di Maurizio Lolli (1994), road manager e grande amico del Kom, ne “GLI ANGELI” viene sempre ricordato anche MASSIMO RIVA, storico chitarrista che nel 1996 lascia Vasco ma anche tutti noi, il cui ricordo sempre vive e vivrà fintanto avremo voce per urlarlo. Così come “CANZONE“, brano dedicato, contrariamente a quanto si pensa, ascoltandone bene le parole, in un primo tempo e nei primi versi, al proprio padre che scomparve nel 1978, ovvero agli inizi delle sua carriera, quando il KOM aveva solo 26 anni (“è nell’aria ancora il tuo profumo dolce caldo morbido.. come questa sera.. mentre tu… non ci sei più..”)

2015-07-13-4412015-07-13-424

Vasco è SPIRITO, quell’ innata sensazione di conoscere sempre tutti ai suoi live, quando, letteralmente, metti piede nel prato dello stadio ed entri di colpo in un mondo che conosci, guardi qualcuno negli occhi e capisci che siete li entrambi per VIVERE una passione, per urlarla, per tremarvi dentro, per farsene possedere.. per.. per… per uccidere la rabbia che hai dentro (immensa!!!!), cogliendo quell’istante, volgendo il tuo sguardo al cielo a chiederti “come vorrei“, come vorrei che tante cose fossero possibili, quanto vorrei dimenticarmi di un mondo, il mio, qullo fatto proprio di delusioni, di insuccessi, quella voglia innata di cambiarlo.. ed, ancora una volta, di provare a farlo con la persona che ami al tuo fianco (“Come vorrei.. che fosse possibile.. cambiare il mondo che c’è.. dimenticarmelo eh.. sarebbe facile.. è che per farlo.. sai..!!! prima di tutto dovrei.. dovrei decidere se.. posso vivere senza di te..”)

2015-07-13-4492015-07-13-433

Vasco è, il miglior modo di “capire la musica” quando per musica si intendano testi e melodie, quando per musica, si, tu voglia comprendervi profondità, sensibilità e cuore, così come quando con essa tu possa aprirti e farti “vibrare l’anima”, non è il solito motivetto che ascolti alla radio, trendy, l’hit dell’estate che “passerà nell’oblio” quasi dimenticato attendendo una nuova estate ed un nuovo “tormentone”.

E come non essere emozionati quando nel prato ti accorgi esistere 3 generazioni di persone, dal bambino di 8 anni con la propria madre, a distinti signori 70 enni… chi possa riucire a creare vicinanza fra generazioni così diverse, permettetemelo, è UNICO nel suo genere…. !!!

Vasco ti rimane, ti racconta, ti cattura. Non puoi non amarlo quando lo guardi negli occhi in un live, quando “catturi” la sua gestualità… se non denoti che in ogni brano parlano i suoi occhi e le sue movenze ancor prima di cantare anzi, ancor prima possa raccontare di se,  in versi poetici, il suo pensiero… Vasco lo ami quando VUOI tuffarti in tutte le sensazioni che può darti.. se lo vuoi… Non lo puoi paragonare a nessuno, non puoi dire “non mi piace” .. perchè nemmeno, magari, l’hai ascoltato e peggio ancora, “compreso”.. non puoi pensare di dire “non mi piace” se per te il rock è solo e sempre quello “importato… Inglese”, che canticchi ma che poi, spesso, eccetto casi unici (mostri sacri del calibro dei “Queen” quanto di “Michael Jackson”, degli “AC/DC” o, per restare nel “genere”, degli “U2” ed altri) te lo lasci alle spalle.. in una sola serata….

2015-07-13-4262015-07-12-362

Ma è sempre un altra storia, un altro film.. “un gran bel film“.. Quel Vasco che ha deciso sin da subito quanto l’ Italia povesse essere il proprio paese anche ove “professare” ciò che voleva fare nella vita: Il roker.. già “scimmiottando” nel 1982, in un brano che portò a Sanremo “VADO AL MASSIMO” , proprio quell’Inglese di cui già cominciavamo ad essere facili “prede”… “Voglio proprio vedere.. se come dice il droghiere.. laggiù van tutti a.. a gonfie vele….” , e che in un passaggio esprime con quel.. “yess.. cess“, come egli pensi ad una lingua Inglese di cui potremmo fare  a meno e quanto possa essere proprio la musica Italiana quella da portare, come ha sempre fatto, davvero al Massimo… !!

In Italia VASCO è il ROCK..!! Quello fatto di “Chitarre Forti”.. ma anche di testi malinconici quanto melodici.. Non teme confronti se sai “ascoltare”, se permetti di farti raccontare da lui, se decidi davvero di esser libero, anticonformista, di slegarti dalle mode, di “vivere” e non “sopravvivere“..
Vasco è questo: prendere o.. lasciare, e, quindi:

Grazie di cuore a tutti VOI, a tutti NOI, Vascomani, a ciò che attorno al KOM create, a chi su “REWIND” si scatena (si, anche le ragazze che.. sono talmente coinvolte che vanno un pò oltre, come far finta di niente!! 🙂 ), ed a chi piange su VITA SPERICOLATA (“ce la faremo tutti”!!). GRAZIE a tutti i tecnici del suono, delle luci, GRAZIE a tutte le manovalanze, GRAZIE a tutta l’organizzazione nel suo completo, grazie a tutti i volontari che hanno saputo affrontare situazioni anche complesse (nei live che ho seguito, credetemi, momenti “particolari” ve ne sono stati…)

2015-07-13-3772015-07-13-379

GRAZIE alle forze dell’ordine, GRAZIE a chi ha permesso una così grande riuscita unica, come SEMPRE,  nel suo genere..

GRAZIE a Steff Burns, GRAZIE a Vincè Pastano, GRAZIE a Claudio “The Fucking Team” Golinelli, GRAZIE ad Andrea Innesto “detto Cucchia”, GRAZIE alla “Ferrari del rock” Clara Moroni, GRAZIE a Frank “l’uomo che tromba” Nemola, GRAZIE a Matt”ENERGIA PURA” Laug, GRAZIE ad Alberto “Lupo Maremmano” Rocchetti, GRAZIE a Diego Spagnoli, quei tuoi discorsi sul palco lasciano SEMPRE il segno, graffiante, dentro l’anima di ognuno di noi: La libertà.. questa sconosciuta, cerchiamola sempre.. AD OGNI COSTO!!

2015-07-13-3872015-07-13-438

Grazie Vasco, campione d’umiltà, ciò che racconti è una vita che tante volte toglie ma che sa e può anche offrirti ancora tanto se riesci a coglierne il “senso”, quello stesso senso che tu narri in musica..

Non per ultimo. Personalmente ringrazio un amico, Luigi “Cecè” Striuli (.. tu sai il perchè!!! 😉 ) così come tutti gli amici del fan club “ZPF”, con cui da anni condividiamo gioie ed emozioni, a volte ti accorgi di quanto alcune persone, quelle che “mai” crederesti, possano darti tanto, con un gesto, con un sorriso, con una pacca sulla spalla, ed a che ruolo speciale riesci poi ad assegnare ad ognuna di esse, Grazie agli amici Sonia, Paola, Eddy, grazie a tutte le persone che ho conosciuto (Susanna di Brescia, Veronica, Le “mitiche” Valentina & Chiara di Dolo, Nico “quellachenonconviene”, La Mary, La “sposa”, Diana “La sigaretta”, Dany Vasconvolta), grazie ai ragazzi di Mira che in un’improbabile “appostamento” aspettavano con me, in mezzo alla strada, il KOM durante il suo breve soggiorno perchè anche questo è ROCK ragazzi..!!

2015-07-14-464

In fondo dovrebbe essere sempre e per tutti così..  Perchè, alla fine, anche questo è VASCO….!

KOM, noi ti aspettiamo al prossimo live, perchè, puoi giurarci, ANCORA UNA VOLTA…. noi: CI SAREMO!!!!

E…GRAZIE DI ESISTERE!!!!

PHOTO GALLERY (CLICCA SOPRA L’ IMMAGINE PER INGRANDIRLA)

2015-07-13-4412015-07-12-36511752490_10206252618653307_4778437175197461858_n2015-07-14-464
2015-07-14-4582015-07-13-4492015-07-13-4382015-07-13-433
2015-07-13-4262015-07-13-4242015-07-13-4202015-07-13-397
2015-07-13-3892015-07-13-3872015-07-13-3792015-07-12-362

GALLERIA VIDEO

Testi, foto video e struttura Grafica: Nikolas “Kom” Rossi Admin & webmaster – www.meteoservice.net

Un ringraziamento per la foto di copertina, elaborazione & grafica a Giuseppe Noto – 015

Share

About Author

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *