Editoriali Slider — 28 settembre 2017
Riprendiamo questo editoriale, non nostro, ma tratto dal sito Meteoweb. “Quello che, oramai, è, di fatto, l’ex Uragano Maria, continua a muoversi verso l’Europa: arriverà tra Lunedì 2 e Martedì 3 Ottobre, 13 Paesi sono già in allerta nei settori settentrionali del Vecchio Continente e poi scivolerà verso i Balcani lambendo anche l’Italia”

Stamattina si e’ indebolito nuovamente ed è ritornato tempesta tropicale mentre si dirige verso l’Europa, nell’oceano Atlantico. I venti sono scesi ad una velocità di 110km/h e dovrebbero mantenersi stabili nei prossimi due giorni. E’ confermato l’arrivo della tempesta in Europa all’inizio della prossima settimana, tra Lunedì 2 e Martedì 3 Ottobre. In Europa, 14 Paesi sono già a rischio: si tratta di Regno Unito, dove “Maria” arriverà proprio Lunedì, e poi Francia, Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Germania, Danimarca, Polonia, Svezia, Norvegia, Repubblica Ceca, Svizzera, Austria, gradualmente tutti colpiti dall’arrivo della tempesta tra Lunedì sera e Martedì. Nonostante sarà declassata a “Depressione Tropicale”, “Maria” rimarrà violentissima e scatenerà sull’Europa venti impetuosi e piogge torrenziali, con forti temporali.

Successivamente, da Mercoledì 4 Ottobre in poi, scivolerà verso sud/est sui Balcani, lambendo anche l’Italia e provocando fenomeni di maltempo anche intenso pure nel nostro Paese.

Fonte: METEOWEB

Share

About Author

Fabio Fornara

(1) Reader Comment

  1. Denis Dri

    ma quale uragano.. non ricominciamo a fare terrorismo psicologico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi