Editoriali Slider — 20 agosto 2017
“I primi segni di declino stagionale, da me menzionati, ovviamente, non vogliono riferirsi al fatto che nell’arco di una settimana avremo clima autunnale”

Si riferiscono alla configurazione generale euro-atlantica che, in effetti, continua a mostrare elementi estivi ma con qualche segno, seppur moderato, da stagione ben avanzata o matura

“Altrimenti facciamo la fine di certi siti e di certo giornalismo che assegnano la responsabilità del caldo a lucifero, quando c’è la possibilità di temporali intensi parlano di probabilità di tornado da pianure statunitensi, definiscono un downburst bomba d’aria, quando il tempo va migliorando asseriscono, come frase finale di un servizio, che le previsioni non promettono nulla di buono, e rendono la temperatura calda o fredda. Purtoppo sfacciata ignoranza e raccolta pubblicitaria come obiettivo fanno di questi scherzi

Venendo alla situazione del tempo notiamo che l’estate ha voglia di continuare a fare il suo corso ma, di sicuro, con meno piglio del passato e del passato recente. La diminuzione termica in atto, legata al transito di una saccatura atlantica diretta verso balcani ed europa orientale, fa da apripista ad un clima gradevole che ci accompagnerà per alcuni giorni. Il ripristino dell’onda anticiclonica, da ovest, naturale o fisiologico, potrà, quindi, riportarci all’estate piena.

La figura indica la situazione prevista a metà settimana. Nel pieno regime estivo del fine settimana, sarà da verificare, quindi, se la nuova saccatura atlantica, attualmente in pieno oceano, avrà fatto i progressi previsti da alcuni modelli nella direzione di un malsano impantanamento iberico-marocchino (simbologia rossa), o se si sarà, ma solo in parte e per come dicono altri modelli, persa nelle basse latitudini e nel contesto di uno spedito corso zonale da azzorre in forma (simbologia blu) e da fronte polare che tende, leggermente, ad abbassarsi di latitudine.

La prima possibilità non è augurabile perché significherebbe una più o meno temporanea onda anticiclonica africana, la seconda è da considerare con molto favore perché, invece, significherebbe l’estate delle azzorre con infiltrazioni fresche instabili sul nord-italia…



Share

About Author

Pierangelo Perelli

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi