Editoriali — 20 agosto 2016

MSLP-500mbTemp120_gfs

Qualche giorno fa alcuni siti web (i soliti noti…), davano la stagione estiva ormai al traguardo. Alcuni Centri di Calcolo a loro volta avevano solo accennato a questa possibilità (come ad altri scenari), una rottura della stagione molto in anticipo sulla tabella marcia. La visione diversa dei Modelli di Calcolo non garantiva però la nuova “strada” che poteva intraprendere la stagione estiva, con break instabile molto tosto e con strascichi perfino alle porte del mese nuovo.

L’ultimo fronte temporalesco dopo aver interessato le regioni di Nord Ovest nella giornata di Sabato 20 Agosto, sposterà il suo carico precipitativo tra la sera e la notte al resto del Nord e poi Domenica 21 Agosto al Nord Est. Fenomeni intensi interesseranno il Triveneto e l’est della Lombardia. Al Nord ovest ci penserà il favonio a riportare le belle schiarite e temperature in ripresa. Temperature in calo al Nord Est, dove soffieranno dopo il passaggio instabile venti di bora.

L’instabilità interesserà i settori dei medio-alto Adriatico nella giornata di Lunedì 22 Agosto, poi l’Alta pressione oceanica ritornerà a proteggere la nostra Penisola per buona parte della decade. Alta pressione che posizionerà le sue radici tra Penisola Iberica e Francia con picchi termici molto elevati e isoterme a 1500 metri tra 20-24°C. Per la nostra Penisola invece secondo l’ultima elaborazione del modello americano GFS, il caldo si farà sentire un po’ meno con isoterme a 1500 metri tra 15° e 18°C. Caldo che agirà maggiormente su Regioni settentrionali, Sardegna e interne tirreniche. Temperature stimate in Val Padana occidentale attorno ai 34°C, 32°C sulle pianure orientali. Gran caldo anche sul versante Tirrenico e settori interni, con picchi termici attorno ai 35°C. Caldo sulla Sardegna con picchi tra 34-35°C, al Centro 33-34°C. Meno caldo al Sud con massime attorno ai 33°C su Campania, 30°C su Calabria e Puglia. In Sicilia temperature meno asfissianti con massime tra 32-33°C.

Tra il 26 e il 29 Agosto ritroveremo l’Alta pressione ben salda su buona parte della nostra Penisola, ad eccezione delle Regioni adriatiche, parte del Centro e il Sud. Una circolazione depressionaria presente tra la Grecia ed il nostro Mar ionio, potrebbe dare sviluppo a rovesci o temporali. Poi nuovamente l’Alta pressione oceanica ritornerà ad estendere la sua protezione su tutta la Penisola, garantendo stabilità e temperature in ulteriore rialzo. Insomma niente rottura stagionale in vista, e anzi proseguimento ad oltranza fino al nuovo mese.

Ricordiamo che si tratta di una stima di tendenza generale, piuttosto attendibile presa come indicazioni di massima, ma mai da mettere “in tasca” senza aggiornarsi quotidianamente!

Porro Fabio

Share

About Author

fabio porro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi