Meteo & Salute — 27 Febbraio 2015

I cambiamenti climatici potrebbero portare a un aumento della diffusione di malattie infettive come l’Ebola e il virus del Nilo occidentale. Almeno secondo quanto sostenuto da Daniel Brooks, zoologo dell’Harold W. Manter Laboratory of Parasitology presso la University of Nebraska-Lincoln, sulla rivista Philosophical Transactions of the Royal Society B. Per lo scienziato questo sarebbe dovuto al mutare delle condizioni climatiche e alla potenziale esposizione da parte delle popolazioni ad agenti patogeni a cui mai sono state esposte prima. “Stiamo andando incontro a una sorta di ‘Catena di Andromeda’ che spazzera’ via il genere umano dal pianeta“, ha detto. “Ci sara’ un crescente numero di focolai localizzati che metteranno in seria difficolta’ strutture e sistemi medici e veterinari“, ha aggiunto. L’arrivo di nuovi agenti patogeni potrebbe avere conseguenze non solo sull’ambiente e sugli animali, ma anche sulla salute dell’uomo.

Fonte: www.newtonjuornal.itclima

Share

About Author

fabio porro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi