Editoriali Primavera 2017 Slider — 11 marzo 2017

La stagione primaverile (sempre secondo il Calendario della Meteorologia) è appena in fase di avvio, ma l’Alta pressione oceanica sembra essere la protagonista unica. Questo scenario meteorologico l’abbiamo già visto nella stagione scorsa, con poche precipitazioni al Nord e più passaggi perturbati sul resto della Penisola. Alcuni giorni fa alcuni modelli previsionali, in prima linea l’americano GFS, ipotizzavano una fase perturbata molto cruenta al nord ovest. La causa la ritroviamo nella presenza di una goccia fredda “incastrata” tra Baleari e Francia. Questa nei prossimi giorni rimarrà invece sulle proprie posizioni influenzando il tempo sulla nostra Penisola solo marginalmente.

Un po’ di nuvolosità interesserà il versante Tirrenico e la Sardegna, ma con precipitazioni molto limitate. Per il resto del bel Paese tempo stabile e temperature ancora gradevoli, ma senza i picchi anomali dei giorni scorsi. Solo la ventilazione cambierà “marcia”, proveniente dai quadranti orientali. La posizione predominante dell’Alta pressione oceanica inibirà l’arrivo delle piovose perturbazioni atlantiche verso il bacino del Mediterraneo. Anche il Vortice Polare farà la sua parte, chiudendosi su se stesso e trattenendo buona parte del freddo. Aria fredda che scenderà lungo il bordo orientale dell’Alta pressione, sfiorando il versante Adriatico solo con un po’ di nubi. Precipitazioni che probabilmente rimarranno lontane dalla nostra Penisola, per buona parte della Decade presa in esame.

Ricordiamo che si tratta di una stima di tendenza generale, piuttosto attendibile presa come indicazioni di massima, ma mai da mettere “in tasca” senza aggiornarsi quotidianamente! Seguite le nostre previsioni giornaliere, le mappe ed il nostro Capitàno Paolo Sottocorona!

Porro Fabio

By: www.centrometeo.com

Share

About Author

fabio porro

(1) Reader Comment

  1. buona sera previsori, seconda decade terza aprile maggio giugno ,insomma in perpetuo sino allo scioglimento dei ghiacciai e al collasso del clima fino alla sua autodistruzione, non illudeteci non facciamoci false speranze,ormai niente sara’ piu’ come prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi