Salve a tutti, ricordate l’area di bassa pressione sulle zone greche che accennavo nell’articolo del weekend?

 

mappa relativa al 10 marzo postata nel precedente articolo

 

Ecco cosa ha prodotto:

Specchio d’acqua davanti l’isola di Rodi, Grecia questo weekend.        Fonte immagine: severe weather europe

 

In questo suggestivo scatto possiamo notare un principio di tromba marina sotto la base delle nubi, in gergo tecnico è chiamata “waterspout” poiché si forma sul mare. La tipica nube a imbuto da cui scaturisce il vortice è detta “Funnel cloud“, il fenomeno accade nel momento in cui sono accentuati i contrasti tra l’acqua del mare (decisamente più calda) e lo strato d’aria soprastante, raffreddato dal passaggio del fronte più freddo, ciò crea un sollevamento e risucchio dell’aria che tende a invorticarsi in un imbuto solitamente molto sottile.

 

Fonte immagine: severe weather europe

Qui invece c’è una visione migliore del fronte di nembostrati chiamati in questo caso “shelfclouds” (nube a mensola) per la loro forma particolare che solitamente anticipa forti rovesci, con sullo sfondo un bellissimo arcobaleno.

Tutto ciò è dovuto al transito di un’area di bassa pressione che portava con sé aria decisamente fredda in quota, passando sulle calde acque greche i contrasti esplosivi hanno generato subito forti temporali con piogge molto forti in zona. La primavera (quella meteorologica) è anche questo.

Fonte: https://www.facebook.com/severeweatherEU/posts/1971065096449915#

Share

About Author

Mattia Antonucci

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *