Buongiorno a tutti, come avrete notato il tempo degli ultimi 2 giorni è stato decisamente più fresco e ventilato (almeno su buona parte d’Italia), pensate che la neve ha raggiunto i 900 metri in Abruzzo e in generale oltre i 1200 sulle Alpi orientali. Tutto merito di un’incursione di aria più fredda da nord-est che ha scavato una debole area di bassa pressione coinvolgendo maggiormente i settori adriatici, ora questa figura barica sta scivolando verso sud-est (FIG.1),

 

FIG.1 Mappa del modello fisico-matematico americano GFS relativo all’altezza dei geopotenziali a 500 hpa (5500 metri), per oggi martedì 24 ottobre ore 8:00, notare la zona di bassa pressione sulla Grecia colma di aria più fredda che ha portato il ricambio d’aria di questi giorni                Fonte: meteociel.fr

 

ora guardando ad ovest prenderà presto piede una possente figura anticiclonica. Questa struttura avrà il suo centro (massimi geopotenziali) sulla Spagna, aumentando di netto la stabilità dell’aria a partire dal nord-ovest e a seguire per il resto del paese (FIG2).

 

FIG.2 Altezza dei geopotenziali relativa al 26 ottobre ore 20:00, notare la bolla anticiclonica indicata con un rosso acceso, indice di un netto aumento della stabilità atmosferica                  Fonte: meteociel.fr

Traducendo: già da oggi torneranno ad aumentare le temperature massime, con picchi diffusi di 19-20 gradi al centro e al nord, la mattina sarà abbastanza fredda soprattutto nelle vallate interne con temperature tra i 2 e i 7 gradi, qui si potranno avere delle gelate (a causa dell’aria fredda incollata al suolo già da ieri e dall’avanzamento stagionale). Piovaschi sparsi potrebbero succedersi nelle regioni estreme meridionali dove le temperature si manterranno sotto i 16-17 gradi, sereno o poco nuvoloso sul resto del territorio. Per i prossimi 3-4 giorni netto miglioramento del tempo, aumento delle massime (punte di 25-26 gradi!) e cieli sereni, le notti saranno abbastanza fredde (attenzione a gelate e banchi di nebbia). Ricordo che purtroppo alcune zone d’Italia (vedi nord-ovest) stanno passando un grave periodo di siccità, e queste strutture anticicloniche non miglioreranno di certo la situazione, tanto che molti attendono fiduciosi un cambiamento radicale del tempo; cambiamento che potrebbe esserci…ma mi fermo qui, seguite i prossimi aggiornamenti! Buona giornata.

Share

About Author

Mattia Antonucci

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi