Ambiente, territorio & dissesti — 06 agosto 2015

favignanaslide11 isole nel mondo hanno scelto di essere 100% ‎rinnovabili, mentre quelle italiane rimangono schiave del petrolio. Legambiente propone un confronto pubblico per cambiare la produzione energetica nelle isole minori italiane.

Dai Mari del Nord all’Oceano Pacifico, oggi le grandi e piccole isole sono un cantiere di innovazione energetica che sta dimostrando come sia possibile puntare sulle rinnovabili per rispondere a tutti i fabbisogni energetici. El Hierro, Samso, Eigg, Bonaire, Bornholm, Pellworm, Tokelau, Aruba, Muck, White, Gigha. Sarebbe davvero una bella notizia che all’elenco di queste isole si aggiungesse qualche realtà italiana. Ma, ad oggi, nelle isole minori del Belpaese l’energia è costosissima, 70milioni di Euro che paghiamo nelle bollette, e prodotta da vecchi e inquinanti impianti da fonti fossili. Malgrado le potenzialità delle rinnovabili siano enormi, la transizione che si sta rivelando un successo in altre parti del mondo da noi è bloccata.

Fonte: www.legambiente.it

Share

About Author

fabio porro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi