INVERNO 2018 — 26 Settembre 2014

I dati forniti dal National Oceanic and Atmopheric Administration (NOAA), relativi all’anomalia di temperatura a livello globale dell’estate 2014, dicono che la stagione estiva ha chiuso con uno scarto dalla media climatica sul trentennio 1981-2010 pari a +0.71 °C. Con questo valore, l’estate 2014 è salita così al primo posto ed è diventata la più calda di sempre. Si osserva poi che le anomalie globali di temperatura, riferite alla componente terrestre ed a quella oceanica, sono state rispettivamente di +0.91 °C (la quinta stagione più calda, dopo il record assoluto di anomalia pari a +1.02 °C stabilito nell’estate del 2010) e di +0.63 °C: è stata proprio la componente oceanica, che con questo dato ha stabilito il nuovo record assoluto, a contribuire in modo considerevole affinché, sommando le due componenti, la stagione estiva 2014 risultasse complessivamente la più calda dal 1880. Il Global Warming continua a galoppare.

Share

About Author

Fabio Fornara

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi