Slider — 26 Febbraio 2018

Risveglio con neve e freddo polare per la Capitale, che in queste ore è interessata dal passaggio della perturbazione portata dal vento siberiano Burian. L’aria gelida, dopo aver portato forti nevicate e temperature sotto zero al nord, si sta spostando lungo lo stivale investendo più direttamente il Centro-Nord del Paese.

Ecco il punto della situazione.

In corso dalla notte intensa nevicata a Rieti

Nevica dalla notte scorsa anche in provincia di Rieti: il capoluogo si è risvegliato completamente imbiancato. Nevica anche in molti comuni dell’alto Velino e del Cicolano. Oltre 30 centimetri di neve ad Amatrice e Accumoli, i due comuni colpiti dal terremoto.

In azione in tutta la provincia i mezzi spazzaneve di Anas, Provincia, Comuni e Protezione civile.

Neve in tutta l’Umbria

In Umbria nevica, ma il Centro di protezione civile regionale non si segnala alcuna “criticità particolare“. Imbiancata tutta la regione ma al suolo si sono accumulati dai 5 ai 10 centimetri che non creano disagi. Neve anche nelle zone terremotate della Valnerina, con 5-6 centimetri nei centri abitati. Qualche problema si segnala sulle strade di montagna, sul valico della Somma. In molti comuni umbri, compresi Perugia, Terni e Cascia, oggi scuole chiuse.

Torna il sole sul Veneto, -23°C in montagna

Freddo intenso ma tempo in netto miglioramento sul Veneto, dove splende il sole, anche in montagna. Temperature  in drastico calo, con minime fino a -7°C nelle città e fino a -23°C in montagna (Ra Valles, sopra Cortina).

Termometro in picchiata a Torino

image: http://www.meteoweb.eu/wp-content/uploads/2015/11/freddo-cold-weather1-300×169.jpg

Termometro in picchiata a Torino, dopo la nevicata che ieri ha anche costretto al rinvio di Juventus-Atalanta. Nella notte la temperatura è scesa sotto lo zero. Continua il servizio di spargimento sale della Città. Le scuole sono regolarmente aperte.

Milano nella morsa del Burian

Milano e la Lombardia nella morsa del freddo: la colonnina di mercurio, nel capoluogo lombardo, alle 7 segnava -3°C, ma nella notte la temperatura è scesa fino a -6°C. Le previsioni indicano, per la giornata di giovedì, possibili precipitazioni nevose. A Milano non si segnalano criticità.

Emilia sotto zero

Il termometro è sceso sotto lo zero durante la notte Bologna: dove si registra una giornata fredda e limpida. La neve caduta ieri ha attaccato solo nelle colline intorno alla città emiliana. Cumuli maggiori nell’Appennino sia in Emilia, che in Romagna. Le prefetture delle città della regione hanno disposto da ieri sera alle 22 lo stop ai mezzi pesanti oltre le 7,5 tonnellate.

In Molise scuole chiuse e mezzi pesanti fermi

In Molise oggi scuole e università chiuse, divieto di transito per i mezzi pesanti e nevischio anche sulla costa: la colonnina di mercurio è scesa sotto lo zero, Campobasso è imbiancata ma si circola senza disagi. La neve è presente anche a quote collinari. A scopo precauzionale è stata interdetta la circolazione ai Tir, ordinanza che resterà in vigore per tutta la giornata. Il pericolo sulle strade resta legato al ghiaccio, a causa delle temperature che dovrebbero subire una ulteriore discesa nelle prossime ore. Sulla costa il mare mosso, per il secondo giorno consecutivo non consente i collegamenti tra Termoli e le isole Tremiti.

Per approfondire http://www.meteoweb.eu/2018/02/allerta-meteo-neve-burian-2/1050437/#GhSkgzZEi3rpVFzH.99

Share

About Author

Daniele Baroni

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi