Neve: Città & Monti In Italia — 06 Luglio 2016
Ecco perchéPasso-dello-Stelvio-bike

Siete mai stati al Passo dello Stelvio? Un posto davvero incantevole che potrebbe diventare a pagamento dal 2017. Così come per entrare in un parco di divertimenti, oppure in un museo, la strada che porta al Passo potrebbe diventare a pagamento.

«Si tratta di un progetto importante — ha spiegato l’assessore della provincia di Bolzano Richard Theiner — perché nell’ottica della rivalutazione della strada sul Passo Stelvio: non si tratta di fare pagare un pedaggio, per limitare il traffico, bensì di arricchire il tratto stradale con infrastrutture attraenti per i turisti, introducendo però un ticket di ingresso. Già da due anni ho insediato un gruppo di lavoro che sta elaborando questa idea».L’idea è quella di arricchire questo tratto stradale con infrastrutture attraenti per famiglie e ciclisti, di farne una sorta di percorso museale e di introdurre un ticket d’ingresso per questo tragitto panoramico. “Stiamo lavorando con Lombardia e Val Monastero”, ha informato l’assessore. Nel febbraio 2015 è stato sottoscritto a Roma l’accordo per trasferire le competenze amministrative del parco nazionale dello Stelvio alle Province autonome di Bolzano e Trento e alla Regione Lombardia. Quattro mesi dopo la Giunta altoatesina ha approvato il protocollo di intesa con il Trentino per la suddivisione dei costi del parco e con norma transitoria sull’organizzazione della gestione ha creato le condizioni per l’assunzione dell’amministrazione del parco nazionale. La scorsa estate la modifica della norma di attuazione è stata licenziata dalla Commissione dei 12, sei mesi fa il Consiglio dei Ministri ha approvato la nuova norma. A gennaio 2016 è arrivata la ratifica del presidente della Repubblica Mattarella. Il 23 febbraio la norma di attuazione sul riassetto del parco nazionale dello Stelvio è entrata in vigore.

Fonte altoadigeinnovazione.it

Fonte: www.meteogiuliacci.it

Share

About Author

fabio porro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi