Editoriali — 29 Marzo 2021
Anticiclone sempre più robusto in settimana, alimentato da correnti calde nord africane
Anticiclone sempre più robusto in settimana, alimentato da correnti calde nord africane

SITUAZIONE. Un vasto e robusto campo anticiclonico sta rinforzando sull’Europa centro-meridionale e ci terrà compagnia per diversi giorni in settimana. Si tratta di una cellula di alta pressione che si irrobustirà ulteriormente giorno dopo giorno, alimentata da correnti calde di estrazione nord africana. Oltre alla stabilità atmosferica beneficeremo anche di un clima particolarmente mite, soprattutto sulle regioni centro-settentrionali, più direttamente esposte al flusso nord africano. Le regioni meridionali invece risentiranno, seppur solo parzialmente, di afflussi settentrionali relativamente più freschi, innescati da un’area depressionaria che si stanzierà tra i Balcani e il Mediterraneo orientale. Vediamo nel dettaglio che tempo ci aspetterà nei prossimi giorni:

METEO LUNEDÌ. Giornata stabile e in prevalenza soleggiata su gran parte d’Italia, grazie alla presenza del robusto campo di alta pressione. Si segnalano al mattino alcune nebbie sulla pianura padano-veneta, banchi di nubi basse sul versante tirrenico della Sardegna e qualche nube sparsa lungo l’Adriatico. Nel pomeriggio alcune nubi ad evoluzione diurna lungo la dorsale appenninica, più accentuate sul settore abruzzese e su quello calabro-lucano, tanto che non sono esclusi locali brevi piovaschi sulla Basilicata. Temperature in aumento su valori primaverili, con punte di 21/23°C su Val Padana e interne tirreniche, leggermente inferiori su Puglia interna, Materano e zone interne delle isole maggiori.

STABILE E CALDO IN SETTIMANA, PUNTE DI 24/26°C. Oltre alla stabilità atmosferica, disturbata soltanto da qualche foschia o nebbia mattutina sulla Val Padana e lungo le valli del Centro, l’anticiclone sempre più solido e coadiuvato dall’afflusso di correnti calde nord africane favorirà anche un costante incremento delle temperature nei prossimi giorni. Tra mercoledì e giovedì si porteranno ben oltre le medie del periodo, con punte massime localmente tipiche del mese di maggio. Sono attesi picchi di 24/26°C sulle zone interne del Nord e dell’alto Tirreno. Lungo le coste però il clima sarà più fresco, complici le brezze e il mare ancora freddo. Marcate escursioni termiche marcate sulle zone lontane dal mare, dove le minime notturne potranno ancora scendere sotto i 10°C.

CLIMA PIU’ FRESCO AL SUD. La presenza di un’area depressionaria tra la Penisola Balcanica e il Mediterraneo orientale, alimentata da correnti fredde settentrionali, influenzerà parzialmente l’andamento termico sulle nostre regioni meridionali, inibendo fino alla fine di marzo il rialzo termico rispetto alle regioni centro-settentrionali. Il clima risulterà gradevole comunque, ma non si raggiungeranno i valori da pieno maggio che caratterizzeranno la settimana al Nord. Dai primi giorni di aprile le temperature aumenteranno in modo più evidente anche sulle regioni meridionali, seppur mantenendosi qualche grado inferiori rispetto al resto d’Italia.

DISTURBI A RIDOSSO DEL WEEKEND. Col passare dei giorni però l’anticiclone inizierà ad invecchiare e a perdere smalto, lasciandosi scappare a ridosso del weekend di Pasqua infiltrazioni di correnti più umide in arrivo dal Nord Europa che determineranno una maggior presenza della nuvolosità soprattutto al Nord, tanto che in prossimità delle aree alpine potranno innescarsi alcuni fenomeni.

 

FONTE:

3BMETEO

Share

About Author

Daniele Baroni

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi