Ambiente, territorio & dissesti — 13 Dicembre 2015

Ecco i punti principali dell’accordo finale della Cop 21 e della decisione che lo accompagna.
* RISCALDAMENTO GLOBALE – L’articolo 2 dell’accordo fissa l’obiettivo di restare “ben al di sotto dei 2 gradi rispetto ai livelli pre-industriali”, con l’impegno a “portare avanti sforzi per limitare l’aumento di temperatura a 1,5 gradi”.

* OBIETTIVO A LUNGO TERMINE SULLE EMISSIONI – L’articolo 3 prevede che i Paesi “puntino a raggiungere il picco delle emissioni di gas serra il più presto possibile”, e proseguano “rapide riduzioni dopo quel momento” per arrivare a “un equilibrio tra le emissioni da attività umane e le rimozioni di gas serra nella seconda metà di questo secolo”. * IMPEGNI NAZIONALI E REVISIONE – In base all’articolo 4, tutti i Paesi “dovranno preparare, comunicare e mantenere” degli impegni definiti a livello nazionale, con revisioni regolari che “rappresentino un progresso” rispetto agli impegni precedenti e “riflettano ambizioni più elevate possibile”. I paragrafi 23 e 24 della decisione sollecitano i Paesi che hanno presentato impegni al 2025 “a comunicare entro il 2020 un nuovo impegno, e a farlo poi regolarmente ogni 5 anni”, e chiedono a quelli che già hanno un impegno al 2030 di “comunicarlo o aggiornarlo entro il 2020”. La prima verifica dell’applicazione degli impegni è fissata al 2023, i cicli successivi saranno quinquennali * LOSS AND DAMAGE.

– L’accordo prevede un articolo specifico, l’8, dedicato ai fondi destinati ai Paesi vulnerabili per affrontare i cambiamenti irreversibili a cui non è possibile adattarsi, basato sul meccanismo sottoscritto durante la Cop 19, a Varsavia, che “potrebbe essere ampliato o rafforzato”. Il testo “riconosce l’importanza” di interventi per “incrementare la comprensione, l’azione e il supporto”, ma non può essere usato, precisa il paragrafo 115 della decisione, come “base per alcuna responsabilità giuridica o compensazione” * FINANZIAMENTI – L’articolo 9 chiede ai Paesi sviluppati di “fornire risorse finanziarie per assistere” quelli in via di sviluppo, “in continuazione dei loro obblighi attuali”. Più in dettaglio, il paragrafo 115 della decisione “sollecita fortemente” questi Paesi a stabilire “una roadmap concreta per raggiungere l’obiettivo di fornire insieme 100 miliardi di dollari l’anno da qui al 2020”, con l’impegno ad aumentare “in modo significativo i fondi per l’adattamento” * TRASPARENZA – L’articolo 13 stabilisce che, per “creare una fiducia reciproca” e “promuovere l’implementazione” è stabilito “un sistema di trasparenza ampliato, con elementi di flessibilità che tengano conto delle diverse capacità”.(ANSA).

Un gruppo di attivisti di Greenpeace hanno scalato l'Arco di Trionfo a Parigi, con striscioni che chiedono al governo francese e al presidente Francois Hollande di fare di più per la transizione energetica. Altri militanti hanno invaso la piazza sottostante, dipingendo con "eco-pittura gialla" la grande rotonda e le strade che da lì si diramano per disegnare un grande sole e chiedere così "un futuro di energie rinnovabili", 11 dicembre 2015. ANSA/TWITTER/GREENPEACE +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

Un gruppo di attivisti di Greenpeace hanno scalato l’Arco di Trionfo a Parigi, con striscioni che chiedono al governo francese e al presidente
Francois Hollande di fare di più per la transizione energetica. Altri militanti hanno invaso la piazza sottostante, dipingendo con “eco-pittura gialla” la grande rotonda e le strade che da lì si diramano per disegnare un grande sole e chiedere così “un futuro di energie rinnovabili”, 11 dicembre 2015. ANSA/TWITTER/GREENPEACE +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

Un gruppo di attivisti di Greenpeace hanno scalato l'Arco di Trionfo a Parigi, con striscioni che chiedono al governo francese e al presidente Francois Hollande di fare di più per la transizione energetica. Altri militanti hanno invaso la piazza sottostante, dipingendo con "eco-pittura gialla" la grande rotonda e le strade che da lì si diramano per disegnare un grande sole e chiedere così "un futuro di energie rinnovabili", 11 dicembre 2015. ANSA/TWITTER/GREENPEACE +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

Un gruppo di attivisti di Greenpeace hanno scalato l’Arco di Trionfo a Parigi, con striscioni che chiedono al governo francese e al presidente
Francois Hollande di fare di più per la transizione energetica. Altri militanti hanno invaso la piazza sottostante, dipingendo con “eco-pittura gialla” la grande rotonda e le strade che da lì si diramano per disegnare un grande sole e chiedere così “un futuro di energie rinnovabili”, 11 dicembre 2015. ANSA/TWITTER/GREENPEACE +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++


21 Sep 2013 … Enter Online Pharmacy! Atarax low prices. atarax online blog . pharmacy. menu. skip to content. home; cheap kamagra 495 at that training facilities were seeking other depots for the buy dapoxetine online  buy atarax online prednisone pharmacie vente acheter prednisone secondary effects warnings where to buy prednisone fast store anaheim lowest price prednisone from india canada. Atarax canada free sample best Atarax mail order. Atarax …

order online at usa pharmacy! amoxil generic name . instant shipping, buy cheap amoxil phenergan online canada phenergan online canada phenergan without prescription . prozac online bestellen . Prozac ist zuverlassig und wirksam in der Behandlung von Depressionen.

Share

About Author

fabio porro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi