Intensa perturbazione artica nel mar Ionio. Temporali e clima molto fresco al sud. Meglio al nord!

Meteo / Come ampiamente previsto una nuova intensa perturbazione decisamente fresca per il periodo si è gettata nel cuore del Mediterraneo attraverso la “porta orientale”, ovvero i Balcani. Come una classica configurazione autunnale/invernale l’aria fresca di origine artica, proveniente dalla Scandinavia, ha attraversato l’Europa per poi fiondarsi sull’Italia causando un crollo termico e temporali diffusi.

Dalle immagini satellitari è evidente la perturbazione di chiaro stampo autunnale che stamattina sta avvolgendo il sud : l’aria fresca ha scavato un vortice di bassa pressione sul mar Ionio che sta arrecando nubi diffuse e temporali specie su Calabria, Puglia e Sicilia settentrionale. I fenomeni più intensi li stiamo osservando sulla Puglia, specie tra barese e brindisino dove si segnalano già allagamenti.

La giornata proseguirà sulla stessa scia : la perturbazione continuerà a stazionare sul mar Ionio e sud Italia arrecando ancora piogge e temporali su Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia settentrionale e nelle zone interne della Campania. Più stabile e maggiori spazi soleggiati su Sicilia meridionale e coste campane. Inoltre segnaliamo la possibilità di locali temporali anche sui settori interni (specie in Appennino) tra Marche, Abruzzo, Umbria e Molise.

Sul resto d’Italia, soprattutto al nord, i cieli si presenteranno sereni o poco nuvolosi. Sarà proprio sul nord Italia che avremo le condizioni di maggior stabilità anche per l’assenza dei venti : ciò permetterà alla colonnina di mercurio di portarsi almeno sui 26-27°C nelle ore centrali della giornata.

Discorso diverso per il centro sud, anche per le zone dove avremo cieli sereni, in quanto ci sarà il vento di grecale e tramontana a dar fastidio. Le temperature sono attese di molti gradi sotto le medie del periodo specie al sud, dove addirittura si prospettano massime anche inferiori ai 20°C in Puglia e Basilicata.

 

riportiamo da meteolive

Share

About Author

Fabio Fornara

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi