Neve: Città & Monti In Italia — 13 Febbraio 2015

Le nevicate che interverranno sull’arco alpino tra sabato e martedì risulteranno particolarmente copiose, tanto che oltre i 1500m potranno accumularsi anche oltre 100-130cm di neve fresca.

Le Alpi occidentali vedranno una quota neve mediamente più bassa, ma le nevicate più copiose riguarderanno soprattutto il settore alpino centro-orientale e le vallate più esposte alle correnti meridionali, dunque quelle più a sud.

Tra lunedì e martedì è atteso peraltro un rialzo del limite, mentre da mercoledì è previsto un generale miglioramento, ma con rischio di valanghe da marcato a forte su gran parte del settore alpino. Assestamento della neve probabile solo a partire da giovedì.

Sulle piste ci saranno milioni di sciatori per la settimana di Carnevale, dunque sarà importante evitare nel modo più assoluto lo sci fuoripista per la propria e altrui incolumità. Le valanghe spontanee sono certamente molto probabili il giorno immediatamente successivo la nevicata, ma una pesante valanga di lastroni può staccarsi anche nei giorni seguenti anche al passaggio di un singolo sciatore.

NEVICATE E ZONE:
ALPI OCCIDENTALI
: da deboli a localmente moderate e con limite a 300-500m nella giornata di sabato 14 febbraio con locale interessamento dei fondovalli, più insistenti nelle vallate del Biellese e dell’Ossola (Valle Anzasca). Pausa sabato sera sino a domenica mattina, poi di nuovo neve da debole a moderata, localmente forte, sino a lunedì e con brevi pause anche per tutto martedì con limite dapprima sempre a quote collinari, poi in lento rialzo sin verso gli 800-1000m. Accumuli molto abbondanti nelle vallate dell’Ossola e del Biellese con oltre 1 metro a 1500m.

ALPI CENTRALI: da deboli a moderate nella giornata di sabato 14 febbraio, localmente forti con limite della neve tra i 400 e 600m e accumuli più importanti alla testata delle vallate prealpine, con particolare coinvolgimento dell’alto Varesotto, alto Comasco, Valsassina, Canton Ticino (alta Leventina). Abbondanti nevicate attese anche in alta Valle Brembana e Seriana, Camonica-Tonale nel Bresciano. Nevicate da deboli a moderate sul Trentino oltre i 500-600m, deboli sull’Alto Adige. Accumuli più importanti su Valsugana, Val di Fiemme, zona del Brenta, Lessini. Pausa domenica mattina, poi ancora neve abbondante da domenica sera a martedì ma con limite in graduale rialzo oltre i 1000m e accumuli più importanti in Valtellina, Val Chiavenna, Madesimo e Val di Lei, e nella zona del Tonale. Entro martedì a 1500m anche 130cm di neve fresca.

ALPI ORIENTALI: sabato deboli nevicate oltre i 700-800m, nella notte su domenica nevicate da deboli a moderate in alta valle del Biois, alto Cadore, Prealpi Carniche, Prealpi Giulie. Pausa entro domenica mattina, poi nuovo peggioramento entro domenica sera con neve dapprima sempre intorno agli 800m, poi in rialzo a 1000m da lunedì con neve da moderata a forte in alta Carnia e nell’alto Tarvisiano. Entro martedì anche oltre 1 metro di neve fresca a 1500m.

Fonte: Meteolive.it__068820___nevicata

Share

About Author

fabio porro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi