Editoriali Mondo — 09 settembre 2018

L’uragano “Florence” potrebbe essere una vera minaccia per la costa orientale degli Stati Uniti

La stagione degli uragani di quest’anno sta guadagnando sempre più slancio. La tempesta tropicale “Gordon” aveva raggiunto la costa pochi giorni fa nella zona di confine degli Stati Uniti, Alabama e Mississippi, causando alcuni danni. La tempesta è rimasta a forza di uragano con venti di 110 chilometri all’ora. Ma ora qualcosa di più violento si sta diffondendo attraverso l’Atlantico: è l’uragano “Florence “, che ha già raffiche di oltre 220 chilometri all’ora.

L’acqua straordinariamente calda è cibo per “Firenze”

Attualmente è a più di 1.000 chilometri a sud-est delle Bermuda e continua a spostarsi verso ovest, verso la costa orientale degli Stati Uniti, dove troverà un’acqua dell’oceano molto calda fino a 30 gradi. Entro lunedì dovrebbe trarne pieno beneficio e svilupparsi rapidamente in un forte uragano – almeno categoria 3, probabilmente anche categoria 4.  

Le temperature dell ‘acqua nell’Atlantico sono attualmente fino a 5 gradi più alte del normale e raggiungono i 30 gradi anche alla latitudine di Washington, un’assoluta rarità. 

Martedì, Mercoledì, Giovedi “Florence ” come una tromba d’aria molto forte con punte ai 250 km / h continuerà il suo percorso ovest / ovest-nord-ovest  verso la costa orientale degli Stati Uniti e che dovrebbe essere raggiunta entro giovedì sera.

Da alcuni modelli si vedono accumuli di pioggia impressionanti anche superiori ai 500 mm.

A cura di Centra Massimo 

 

Share

About Author

Massimo Centra

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *