Ingresso di una stretta saccatura di matrice polare-marittima, accompagnata in quota da un nucleo piuttosto freddo (-34°C a 500hPa) che garantirà una buona dose di vorticità. Formazione di una struttura depressionaria tra Costa Azzurra e Ligure in veloce traslazione ed approfondimento verso l’Arcipelago Toscana. In questa fase,a differenza della scorsa volta la struttura sarà baroclina, con il minimo in quota a nord-ovest delle Alpi Occidentali, quindi il richiamo umido riuscirà 1) ad essere più strutturato 2) a spingersi maggiormente verso Nord. Questa volta “palla in buca” con il richiamo umido che dal Ligure s’incanalerà nella valle del Giovi, perfetto per precipitazioni sulla Lombardia Occidentale.
Data la dinamica sembra di vedere una finestra favorevole a precipitazioni tra il primo mattino e il primo pomeriggio (7/9h di precipitazioni) che stante il profilo termico (-5°C media a 850hPa -1°C a 925hPa) assumeranno carattere nevoso fino al piano. Probabile fase iniziale e finale di graupeln. Il richiamo non sarà particolarmente intenso quindi precipitazioni sembra deboli o al più moderate tra Pavese e Milanese. Accumuli tra i 3/5cm un po’ ovunque sulla Lombardia occidentale, 1/2cm in città, qualche punta superiore sul Basso Pavese/Valle del Ticino o Milanese Occidentale in generale.

 

riportiamo dal forum del centrometeolombardo

Share

About Author

Daniele Baroni

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi