Slider — 27 Febbraio 2018

GRANDE FREDDO FINO A MERCOLEDI’ – Il grande freddo siberiano causato da un improvviso riscaldamento della stratosfera polare durerà fino a metà della nuova settimana. Poi il blocco gelido tenderà ad attenuarsi sotto la spinta di venti più miti dai quadranti meridionali, innescati da una circolazione di bassa pressione in approfondimento sul Golfo di Biscaglia

AVVIO PRIMAVERA METEOROLOGICA, NEVE AL NORD– Nel corso della giornata di mercoledì 28 Febbraio una perturbazione atlantica si approssimerà all’Italia portando un peggioramento. Saranno i settori nord occidentali per primi ad essere coinvolti da nubi e precipitazioni che risulteranno nevosi fino in pianura stante l’aria fredda presente nei bassi strati. Fenomeni anche in Sardegna ma con neve sopra i 700m. Giovedi 1° Marzo i fenomeni a prevalente carattere nevoso interesseranno gran parte del Nord Italia. La neve però interesserà anche Toscana, Marche ed Umbria fino in pianura, a quote basse sul resto del Centro, almeno inizialmente dal momento che il limite della neve è prevista portarsi in quota.

SENSIBILE RIALZO TERMICO – Le gelide correnti nord orientali saranno sostituite da venti più miti di Scirocco e le temperature subiranno un graduale aumento, specie al Sud e sulla Sicilia, con punte anche di 20°C o superiori. Nei prossimi giorni vi daremo maggiori indicazioni.

 

https://www.3bmeteo.com/giornale-meteo/meteo-italia–dopo-il-gelo–ipotesi-di-neve-al-nord-in-avvio-di-marzo-181829

Share

About Author

Daniele Baroni

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi