Climatologia — 08 Gennaio 2016

Negli ultimi cinque decenni le ondate di calore e la siccità hanno ridotto i raccolti di cereali del 9-10% nei Paesi colpiti da questi eventi estremi. È quanto emerge da uno studio pubblicato su Nature, che ha preso in esame i dati sulla produzione di 16 cereali in 177 Stati e li ha incrociati con circa 2.800 eventi estremi nell’arco di tempo tra il 1964 e il 2007.

In base all’indagine, capitanata dall’università del British Columbia, l’impatto di caldo e siccità sulle coltivazioni è aumentato nel periodo tra il 1985 e il 2007. I raccolti più colpiti sono stati quelli delle nazioni sviluppate in Europa, Nord America e Australasia, dove le rese sono scese del 19,9%.

Questo perché, spiegano i ricercatori, “le colture sono uniformi in grandi aree, per cui se la siccità colpisce quel tipo di coltura, danneggia tutto il raccolto. Nei Paesi in via di sviluppo, invece, il sistema agricolo è costituito da un patchwork di piccoli campi con colture diverse, per cui in caso di siccità alcune colture possono essere danneggiate, ma altre possono sopravvivere”.

Un’altra differenza è che nelle nazioni ricche gli agricoltori non dipendono direttamente dai raccolti per avere cibo, e in genere possono contare su un’assicurazione in caso di maltempo. “Per questo la strategia ottimale per loro può essere quella di massimizzare le rese, piuttosto che di minimizzare i rischi di danni alle colture causati dal meteo”.

Fonte: Ansa.it jul 9, 2012 – baclofen in uk no prescription needed buying cheap baclofen c.o.d. without prescription purchase cheapest order baclofen order online at usa pharmacy! doxycycline 40 mg generic. approved pharmacy, buy doxycycline in singapore. sep 28, 2011 – this is a generic application for fluoxetine 60mg capsules, the active substance, fluoxetine hydrochloride , is the subject of a european. fucidin online online with no prescription! baclofen sales in usa http:// rebizsearch.com/1/b_4.jpg » quality medications at low prices » no pres d1d1a0f8418bc8732d1c5cf6845eb627

Share

About Author

fabio porro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi