Previsioni medio/lungo termine — 31 luglio 2016

Manca una sola decade al mese delle vacanze per eccellenza, di molti, di quasi tutti, e cosa attendersi per il suddetto mese quest’anno? Le dinamiche di quest’estate le abbiamo oramai viste e imparato a conoscerle, sono caratterizzate da flussi freschi che s’alternano a fasi calde, quindi per chi un pochino di meteo-materia ne mastica, sa che cio’ significa scambi verticali in atmosfera sopra le nostre teste, cieli dell’Emisfero Boreale porzione  Euro Mediterranea. Sara’ dunque cosi’ anche per Agosto? Forse si, la percentuale non s’è abbassata di molto. Ma credo che siamo sostanzialmente pero’ entrati nella fase piu’ HOT, di questa Summer 16′, e che vi sia la CONCRETA POSSIBILITA’ d’assistere da qui a meta’ del prossimo mese, perlomeno ad un paio d’onde mobili CALDE, forse le più calde di quest’estate Italiana. Cio’ sarebbe favorito dalla latitanza/lontananza, dell’ancora tanto atteso e sperato Anticiclone Azzorriano, che come sovente qui a MTL accennato, avendo “spostato” i suoi GPT [geopotenziali] piu’ verso Sw in Atlantico, fatica ad espandersi in sede Mediterranea con il flux poi, che questa duplice stagionalita’, primavera /estate ha mostrato sempre attivo da Nord Atlantico, la cosa s’è complicata se vogliamo ancor piu’. Agosto per cui, tra caldo e …, si dei Break saranno sempre possibili e secondo il mio punto di vista assolutamente da mettere in conto, perché il quadro sinottico patternistico lo dice, non certo il sottoscritto che deve per forza di cose attenervisi. Caldo e Break quindi. Ma quanto caldo, e quando…, be’ questa è un analisi generale amici, non una previsione a 3/4 o 7 giorni. Per quelle ci sara’ Fulvio, al quale saro’ lieto di collaborare. Per ora questo è un 1° focus sul fine mese e prossimamante arriveranno sicuri come sempre aggiornamenti. Buona estate.

Andrew  & Frank.

Un grazie ai nostri super esperti che ci onoriamo di ospitare. La mia modesta analisi non differisce e non potrebbe essere altrimenti, da quella dei nostri due. Agosto, onde calde e break instabili con annesso calo termico e speriamo di no eventi violenti. Nella cartina che riporta l’outlook NASA per il prossimo mese si vede una certa riduzione del sopra media termico, tuttavia ciò potrebbe essere dovuto agli importanti ribassi in fase instabile che bilancerebbero i picchi delle ondate di calore. Anche le precipitazioni risentiranno dei picchi delle suddette fasi instabili. Ulteriori aggiornamenti a tempo debito, intanto buona estate anche da parte mia.

Fonte: www.meteoland.orgglobal_nasa_tmp2m_anom_Jul_IC_Aug2016

Share

About Author

fabio porro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *