Senza categoria — 12 Dicembre 2018

26 novembre 1977 ore 00Z





26 novembre 1977 ore 06Z





Quasi tutte le regioni italiane sono state investite dal maltempo. Un’eccezionale nevicata sull’Appennino toscoemiliano ha interrotto fin dall’altra notte i collegamenti tra Nord e Sud. I treni sono stati deviati sulle linee dell’Adriatico e del Tirreno. Più grave invece la situazione sull’autostrada del Sole dove centinaia di automobilisti sono rimasti bloccati e hanno trascorso la notte all’addiaccio. Nonostante le operazioni di soccorso protrattesi per l’intera giornata, ieri sera la più importante autostrada era ancora interrotta mentre era ripreso a nevicare nella zona Rioveggio – Pian del Voglio • Roncobilaccio. Colonne dell’esercito, della PS e dei carabinieri sono partite da Bologna con cibi caldi e generi di conforto per le donne e i bambini (non meno di duecento), che lasciate le macchine sono stati sistemati in motel della zona. Ieri a tarda ora anche il collegamento stradale MilanoBologna è rimasto interrotto. Chiusa l’autostrada tra Modena e Bologna (ghiaccio, incidenti, caduta di tralicci), due autotreni si sono scontrati ad una strettoia a Ponte di Lavinio, a sei chilometri dal capoluogo emiliano, bloccando anche la via Emilia.

A Bologna e in provincia di Modena la situazione è particolarmente grave: in molti quartieri sono mancate la luce e l’acqua, le scuole sono rimaste quasi ovunque deserte, i mezzi pubblici si sono mossi a fatica. Nel Modenese in particolare molti tetti, anche di importanti complessi industriali, non hanno retto al peso della neve. I crolli hanno provocato danni per centinaia di milioni. Nel compartimento di Bologna sono rimasti bloccati 38 treni. Soltanto a tarda sera sono giunti alla stazione centrale alcuni convogli da Venezia diretti al sud e un paio da Firenze. In precedenza essendo interrotta fra Vernio e San Benedetto Val di Sambro la « direttissima » Firenze-Bologna, tutti i treni diretti a Nord erano stati dirottati via Pisa-Genova. Interruzioni nelle linee elettriche aeree impedivano anche i collegamenti ferroviari tra Bologna e Milano. Gravissime conseguenze della nevicata sulla rete elettrica. Le grandi linee di trasporto ad alta e altissima tensione (da 130 mila a 380 mila volt) sono state le più colpite specie nelle province di Bologna, Ferrara e Modena.

26 Novembre 1977 ore 12Z






26 Novembre 1977 ore 18Z






Share

About Author

Daniele Baroni

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi