Slider — 14 Aprile 2021

Aria fredda da est e risvolti instabili al nord e su parte del centro, specie giovedì quando saranno possibili temporali nevosi a quote basse, con qualche fiocco non escluso persino in pianura. Venerdì peggiora al sud e sulle isole con piogge. Generale instabilità nel fine settimana ma con fenomeni ancora tutti da localizzare con precisione.

 

Dov’è la primavera? (Where is spring?) E’ la domanda che si fanno un po’ tuttima in realtà la primavera è anche questa a tratti.

SITUAZIONE
: configurazione invernale sull’Italia nel cuore di aprile. Può succedere e non significa affatto che poi vivremo un’estate come quella del 2003. E’ vero che anche allora ci fu una nevicata in Adriatico il 7 aprile ma in un contesto sempre caldo, con un anticiclone partito a marzo che durò sino alla fine di agosto, cosa ben diversa da ciò che sta accadendo ora, dove le irruzioni fredde sono già state ben tre e la deriva instabile continuerà per tutto il mese o quasi.

ROVESCI NEVOSI: l’instabilità primaverile che può generare aria fredda in quota in arrivo dai quadranti orientali è tale per cui non sarà difficile osservare al nord e sulle zone collinari del centro qualche temporale sparso o rovescio a carattere nevoso sino a quote molto basse (neve tonda o pallottolare, grandine, fiocchi dendritici veri e propri all’inizio del temporale).

OGGI: l’instabilità riguarderà soprattutto la fascia appenninica ligure e in genere tutta la fascia prealpina ed alpina con spunti temporaleschi pomeridiani, anche nevosi sino in collina, in pianura i fenomeni potrebbero arrivare in serata, specie sul settore occidentale. Al centro il tempo si manterrà discreto o buono, al sud è in atto un miglioramento dopo i rovesci di ieri. Da notare l’afflusso di aria fredda previsto per la prossima notte che porterà i valori a 1500m sino a -5°C al nord, come si vede nella mappa qui sotto:

DOMANI: accentuazione dell’instabilità al nord con rovesci più probabili anche in pianura, con limite della neve veramente basso, qualche rovescio anche tra Umbria ed alto Lazio nelle zone interne, nevoso qui sino a 700m, per il resto asciutto ed in parte soleggiato ma attenzione al peggioramento in vista sulle Isole Maggiori entro sera. Qui una mappa del tempo previsto in sintesi per la giornata:

VENERDI: peggioramento in arrivo sulle Isole Maggiori e la Calabria, in parziale estensione al resto del meridione con piogge e rovesci, come si vede nella mappa qui sotto, tempo migliore al centro e soprattutto al nord:

FINE SETTIMANA: sicuramente instabile ma con fenomenologia che i modelli stentano ad inquadrare; sicuramente seguiterà a fare fresco, ma rispetto alle prossime 24 ore (dove il freddo si intensificherà) da venerdì i valori tenderanno ad alzarsi leggermente. Al momento sembra probabile un maggiore coinvolgimento del centro e del sud, ma non è escluso qualche fenomeno nemmeno al nord. Seguite gli aggiornamenti!

PROSSIMA SETTIMANA: al sud e su parte del centro inizialmente ancora instabile ma in miglioramento; dopo una breve fase soleggiata per tutti, ecco affacciarsi un generale peggioramento intorno a venerdì 23, naturalmente da confermare.

Share

About Author

Daniele Baroni

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi