Slider — 16 Aprile 2021

Persistenza di un canale depressionario sull’Italia con aria fredda ancora protagonista e fronte piovoso attestato a ridosso delle Isole Maggiori. Non ne usciremo neanche a distanza.

 

SITUAZIONE: l’Italia è inserita in una vasta circolazione depressionaria, alimentata da aria fredda in quota e da correnti umide di richiamo al suolo, che tra oggi e domenica, dispenseranno condizioni di instabilità su molte regioni; inoltre un fronte afro-mediterraneo insiste in queste ore tra Sardegna e basso Tirreno, portando piogge nel sud della Sardegna. Qui una mappa con i fenomeni previsti per oggi, notate il coinvolgimento anche della Sicilia occidentale e della Calabria:

Nella giornata di sabato le precipitazioni (peraltro deboli) colpiranno la Campania, la Lucania, la Puglia e ancora la Sardegna, tempo migliore sulle altre regioni:

DOMENICA aspettiamoci una marcata instabilità pomeridiana sulle zone interne e montuose del centro e del sud e sulla Sardegna, ma anche sull’Emilia-Romagna, anche se qui non ben riportato dalla mappa:

Le temperature rimarranno basse per il periodo, specie al nord, ma anche al centro e sulla Sardegna, mentre risulteranno un po’ più miti al sud.

EVOLUZIONE: il canale depressionario presente sull’Italia rimarrà ancora attivo per alcuni giorni anche della prossima settimana e potrebbe essere alimentato da altra aria fredda in discesa dal nord Europa. Ne conseguirà una reiterazione della fenomenologia, non solo al centro e al sud, ma questa volta estesa anche al nord, specie da mercoledì 21 aprile, come vediamo in questa mappa barica:

OGGI da notare:
-qualche fenomeno indotto dai venti da est sull’ovest del Piemonte con brevi piogge e qualche sporadica nevicata sui rilievi oltre i 600-800m.
-piogge nel sud della Sardegna, in estensione verso la Barbagia, piogge anche su ovest Sicilia, Calabria centrale in lenta risalita verso nord. Molte nubi stratiformi anche su Lazio ed Abruzzo.
-ancora freddo per la stagione, specie al nord e sul medio Adriatico.

Share

About Author

Daniele Baroni

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi