Climatologia — 22 Aprile 2016
I dati della Noaa: marzo 2016 si attesta come il marzo più caldo del periodo 1880-2016, da quando esistono rilievi

Il mese di Marzo ha registrato l’ennesimo record di temperatura globale: così sono undici i mesi consecutivi di temperature record seconda il Noaa, National Oceanic and Atmospheric Administration.
La temperatura media di marzo sulla superficie di terra e mare è stata di 1.22 gradi, superiore alla media del 20esimo secolo che è di 12.7 gradi. Con questi valori marzo 2016 si attesta come il marzo più caldo del periodo 1880-2016, da quando esistono rilievi.

Ma lo scorso marzo supera di 0.32 gradi anche il precedente record marzolino, e il fatto che questo ultimo primato (negativo) sia stato raggiunto solo lo scorso anno, nel 2015, fa capire come la progressione delle temperature sia continua. Marzo 2016 è stato anche il mese che ha fatto segnare il più elevato scollameto tra tutti i mesi in archivio, risultando più caldo di 0.01 gradi rispetto al precedente distacco record fatto segnare tra febbraio e marzo, quando si parlò ancora una volta di primato.

In Europa il mese di marzo è stato più caldo in Danimarca (1.7 gradi sopra la media 1961-1990 e 0.8 Gradi sopra quella 2001-2010), con 11.9 giorni di gelo a fronte della media di 15. In Svezia marzo ha fatto segnare temperature 3-4 gradi sopra la media 1961-1990 nelle aree settentrionali del Vaermland e Dalarna oltre che in Lapland and Vaesterbotten. A marzo la Norvegia è stata di
3 gradi sopra la media 1961-1990, facendo di quello 2016 uno dei 12 mesi di marzo più caldi in base ai registri nazionali che partono dal 1900. Al contrario, le temperature di marzo in Francia e Regno Unito sono state rispettivamente 0.8 Gradi e 0.2 Più fresche della media 1981-2010.

Aumenti da primato nel Brasile orientale, nella maggior parte dell’Africa orientale e centrale, gran parte dell’Asia sudorientale e larghe porzioni dell’Australia settentrionale e orientale. La maggior parte del Canada nordoccidentale e dell’Alaska, con vaste regioni dell’Asia settentrionale e occidentale, hanno fatto rilevare temperature almeno 3 gradi sopra la media 1981-2010. Le parti più remote del Canada nordorientale, parti dell’Africa nordoccidentale e una regione centromeridionale del Sudamerica, invece, sono risultate più fresche della media.

Scritto da: Andrea Raggini

Fonte: www.meteogiuliacci.itcaldo_2

Share

About Author

fabio porro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi