Editoriali — 01 Marzo 2018
Editoriale ripreso da meteoweb.eu
Previsioni Meteo, Marzo 2018 inizia con una forte ondata di maltempo e tanta neve al Nord: temperature in sensibile aumento nei prossimi giorni, soprattutto al Centro/sud, ma con forti piogge nelle Regioni tirreniche e nuove nevicate al settentrione

E alla fine l’Inverno non solo è iniziato a Febbraio, ma ha anche dato vita a uno degli episodi di freddo e neve più importanti degli ultimi decenni per l’80% del territorio italiano (ovunque, dal Pollino in su’. Soltanto Salento, Calabria, Sicilia e Sardegna sono rimaste fuori dagli eventi storici). La neve è caduta in modo eccezionale non solo sulle Regioni Adriatiche, da Venezia alla Romagna e dalle Marche a Bari, ma anche sulle tirreniche, a Roma e Napoli, in Toscana e adesso anche su tutto il Nord. Dove nevicherà ancora anche nei prossimi giorni, in più occasioni fino al 7-8 Marzo. Bologna potrebbe concludere la stagione con 6 differenti nevicate e un importante accumulo complessivo.

Dopo gli eventi di Dicembre 2009 (al Nord), Febbraio 2015, Capodanno 2015 e Marzo 2015 e Gennaio 2017, quest’ondata di Burian di fine Febbraio 2018 aggiorna l’elenco degli episodi di freddo e neve più eclatanti degli ultimi decenni in Italia.

Le Previsioni Meteo per Marzo 2018

Nei prossimi giorni avremo ancora forte maltempo, soprattutto nelle Regioni centrali tirreniche e al Nord, con tanta neve al Nord anche in pianura (specie al Nord/Ovest) e sulle Alpi. Sulle Regioni centrali tirreniche, invece, avremo forti piogge. Sull’Appennino la neve cadrà copiosa, ma soltanto ad alta quota (oltre i 1.500/1.700 metri di altitudine). Al Centro/Sud, invece, le temperature si manterranno stabilmente su valori primaverili, oltre 5-6°C al di sopra rispetto alle medie del periodo, sempre oltre (o a ridosso) i +20°C nelle ore diurne non solo in Sardegna, Sicilia e Calabria, ma anche tra Campania, Basilicata, Abruzzo, Molise e Puglia.

Il freddo e la neve portati dal Burian diventeranno subito un lontano ricordo, con continui sbalzi termici tipicamente marzolini tra perturbazioni atlantiche cariche di piogge e accompagnate da un po’ di fresco, e rimonte calde nord Africane che in alcuni casi imponenti come quella che si prospetta per Venerdì 9 e Sabato 10 Marzo con temperature di oltre +30°C su gran parte del meridione (vedi mappa accanto). E così arriveremo a metà mese, a pochi giorni dall’Equinozio di Primavera, senza nuove ondate di freddo invernale. Ma certo non si può dire che, nonostante un Gennaio caldissimo, quest’anno l’Inverno abbia latitato. E’ stato precocemente freddo e nevoso tra Novembre e Dicembre, e poi nonostante il caldo record e la siccità di Gennaio ha comunque concluso con un Febbraio sempre invernale culminato nell’eccezionale ondata di gelo e neve degli ultimi giorni del mese, con la coda nevosa di quest’inizio di Marzo al Nord. Non certo robetta.

Fonte: Meteoweb.eu

Share

About Author

Daniele Baroni

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi