Slider — 12 maggio 2018

Instabilità latente sul nostro Paese con focolai temporaleschi soprattutto al nord e lungo la dorsale appenninica del centro e del sud. Domenica arrivo di un vortice freddo dal pomeriggio al nord e lungo le regioni centrali tirreniche, con vento e calo termico, al sud ancora schiarite. Lunedì ancora coinvolti nord, centro, poi Campania. Martedì molto instabile su centro e zone alpine, marginalmente anche al sud.

 

SITUAZIONE: sull’Italia è presente aria umida che sfrutta l’instabilità atmosferica pomeridiana per dar vita a temporali sparsi; nel frattempo una saccatura ha raggiunto la Francia, accompagnata da corpi nuvolosi e da una massa d’aria piuttosto fredda, e nel corso di domenica tenderà a coinvolgere anche le nostre regioni settentrionali oltre che parte del centro, favorendo un peggioramento del tempo.

TEMPERATURE: caleranno da domenica pomeriggio in maniera sensibile sul nord-ovest, entro sera su tutto il nord e la Toscana, poi anche il resto del centro entro la mattinata di lunedì, portandosi leggermente al di sotto dei valori medi del periodo. La fase fresca insisterà almeno sino a mercoledì 16.

EVOLUZIONE: dalla saccatura si isolerà sull’Italia un vortice freddo in quota che insisterà almeno sino alle prime ore di mercoledì, andando a rinnovare condizioni di forte instabilità tra nord, centro e Campania, mentre il resto del meridione sarà coinvolto più marginalmente.

LUNGO TERMINE: sino a domenica 20 maggio il Mediterraneo potrebbe continuare ad essere bersagliato dall’affondo di saccature o di piccoli ma insidiosi vortici freddi in quota; se dovessero localizzarsi troppo ad ovest innescherebbero sull’Italia una risposta di aria calda e stabile, in caso contrario seguiterà a sperimentare condizioni di tempo instabile. Seguiremo la situazione per valutare meglio il posizionamento delle saccature.

OGGI: al nord, sulle zone interne del centro e del sud, nuvolosità irregolare con locali manifestazioni temporalesche nelle ore del tardo pomeriggio o della prima parte della serata. Fenomeni più probabili a ridosso dei rilievi, sulla fascia pedemontana e in genere al nord. Più sole sulle Isole maggiori e sulle coste. Un po’ di caldo nelle ore centrali del giorno.

DOMANI: in mattinata ampie schiarite su gran parte del Paese, salvo una nuvolaglia al nord-ovest e sulla Toscana, rinforzo dei venti di Libeccio. Dal primo pomeriggio peggioramento anche sensibile al nord-ovest con piogge e temporali, poi anche su Toscana, Umbria ed alto Lazio, infine sul Triveneto con precipitazioni sparse e calo delle temperature. Neve su ovest Alpi dal pomeriggio oltre i 1600m. Sulle rimanenti regioni parziali addensamenti ma senza precipitazioni.

riportiamo da meteolive

Share

About Author

Fabio Fornara

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi