AUTUNNO 2018 Slider — 29 Lug 2018
Temperature ben oltre i trenta gradi in nord Europa. Incendi in Grecia e California. Estremizzazione dei fenomeni climatici: estrema siccità, ma anche tifoni e violenti nubifragi Tweet Brighton Caldo record, Mercalli: “Potrebbe causare imponenti cambiamenti anche economici e sociali” Caldo eccezionale in Giappone: ora arriva un tifone Incendi in California, ordinata l’evacuazione di quasi 40mila persone Brucia la California del nord: migliaia di persone evacuate, case distrutte Incendi in Grecia, l’ombra del dolo e dell’abusivismo 28 luglio 2018 Caldo anomalo in nord Europa: due vittime in Gran Bretagna. A Berlino toccati i 38 gradi, stessi picchi a Parigi dove alcune cabine elettriche si sono incendiate lasciando al buio 16mila case. Nella Manica il gran caldo ha causato problemi nel tunnel dell’alta velocità. I prati dei parchi di Londra solitamente verdi anche d’estate si sono trasformati in aride savane. In Germania gli incendi bruciano i campi di grano. Negli ultimi giorni il bilancio più devastante riguarda la Grecia con quasi cento morti a causa dei roghi. Incendi anche in Svezia. Mentre ci sono decine di morti in Giappone per gli effetti del caldo, e brucia la Californa, dove ci sono almeno due vittime ed stata ordinata l’evacuazione di quasi 40mila persone. Caldo record nell’emisfero settentrionale del Pianeta Il clima bollente che ha investito l’emisfero Nord del pianeta, persisterà anche nei prossimi giorni, secondo gli esperti dell’Organizzazione meteo mondiale. “Generalmente affermano i meteorologi – si registrano ondate di caldo in una sola zona del pianeta, Ma adesso fa caldissimo nell’intero emisfero settentrionale, in conseguenza del cambiamento climatico generato dalle emissioni di gas serra”. La previsione è che le alte temperature saranno superiori alla media stagionale ancora per giorni. Quasi 100 morti per i roghi in Grecia. Ora sono arrivati i nubifragi Mentre continua ad aggravarsi il bilancio delle vittime dei roghi che hanno devastato l’Attica orientale, le autorità greche non sono ancora riuscite a quantificare il numero dei dispersi e ad accertare le responsabilità dell’accaduto, tra forti polemiche da parte dell’opinione pubblica e dell’opposizione. Con il decesso di una donna di 42 anni, ricoverata in gravi condizioni, è salito oggi a 88 il numero dei morti negli incendi, che hanno colpito le località balneari a Est di Atene. Come riferisce il quotidiano ‘Kathimerini’, in ospedale ci sono ancora 46 adulti e 2 bambini, questi ultimi non in pericolo di vita. Si è spenta la speranza anche per le due gemelline disperse di 9 anni: i corpi di Vassiliki e Sofia Filippopoulou sono stati identificati ieri sera, dopo che i genitori avevano fornito effetti personali e materiale supplementare per le analisi del Dna all’istituto di Medicina legale dell’Università di Atene. Violenti temporali anche oggi sulla regione di Atene, con i Vigili del Fuoco impegnati da decine di chiamate a causa di allagamenti, alberi abbattuti, automobilisti bloccati. Preoccupazione per la situazione a Mati, divorata dagli incendi di lunedì: la forte pioggia rende più complicata l’opera dei soccorritori che continuano nella ricerca dei dispersi. Incendi in California, due morti e quasi 40mila persone evacuate Almeno nove persone risultano disperse, aggiungendosi al bilancio di due morti accertati, nel devastante incendio che sta divorando il nord della California attorno a Redding, obbligando almeno 38.000 persone a sgomberare le loro abitazioni nella zone della cittadina di 90.000 abitanti. Il ‘Carr fire’ in tre giorni ha già bruciato un’area di oltre 20.000 ettari, ha distrutto almeno 500 abitazioni e ridotto in rovine il villaggio di Keswick, di 450 abitanti. Un incendio che siccità, caldo e venti rendono particolarmente pericoloso e imprevedibile, dicono i portavoce dei circa 3.400 Vigili del fuoco impegnati senza sosta da mercoledì sul fronte dei roghi che si allargano in tutte le direzioni, spingendosi in particolare verso sud-est. Finora, l’azione combinata dei pompieri è riuscita a contenere le fiamme solo per il 3% della loro estensione. Giappone, caldo record e arriva il tifone Jongdari: si temono frane e inondazioni Non solo caldo in Giappone, dove per le elevate temperature sono morte decine di persone. Più di 400 voli domestici sono stati cancellati in concomitanza con l’arrivo del tifone Jongdari sulla costa sud orientale. Le principali compagnie aeree nipponiche, tra cui Japan Airlines e All Nippon Airlines, hanno ordinato lo stop di 418 voli da e per gli aeroporti cittadini di Tokyo: Haneda e Narita. Le autorità nella regione del Tokai, nel Giappone centrale, dove il tifone è diretto, hanno ordinato l’evacuazione di 160.000 persone, avvertendo del rischio di frane e inondazioni. L’agenzia meteorologica nazionale anticipa fino a 400 millimetri di pioggia sulla costa sud orientale fino alle 6 del pomeriggio di domenica. Decine di morti in India per i monsoni È salito ad almeno 58 morti accertati fra i quali diversi donne e bambini il bilancio provvisorio della violenta ondata di piogge monsoniche che ha investito il nord dell’india, soprattutto lo stato dell’Uttar Pradesh, il più popoloso del paese, che ha provocato crolli di abitazioni, frane e smottamenti. e che continuerà, stando ai meteorologi, almeno per altre 48 ore. – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Caldo-record-emisfero-Nord-del-pianeta-612671bc-8273-4fbe-aeba-a3fbaba7ed52.html

Share

About Author

Fabio Fornara

(1) Reader Comment

  1. Francesco Bendinelli

    Daniele baroni godi è?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi