Editoriali — 20 febbraio 2018

Buona giornata a tutti ,attualmente non è ancora certa l’esatta traiettoria dell’ irruzione gelida di provenienza siberiana , i due principali modelli fisici matematici di previsione cioè quello americano e quello europeo non sono ancora concordi, quindi credo che dovremmo aspettare la giornata di giovedì per cercare di capire con più certezza come evolverà questa situazione che è stata generata dal forte riscaldamento stratosferico che è avvenuto pochi giorni fa.
Secondo il modello americano Gfs la traiettoria del nucleo più gelido dovrebbe transitare a nord delle Alpi interessando in maniera più intensa tutta l’Europa centrale e il regno unito ,ma verrebbe interessato anche il nostro nord d’Italia e parte di quella centrale.

gfs_850_6d_eur.gif
gfs_850_6d_eur.gif (48.03 KiB) Visto 58 volte

Gli spaghi ensemble di Gfs riferiti alla zona di Roma ci evidenziano la presenza per quasi tutto il periodo preso in riferimento delle precipitazioni, con le temperature che dovrebbero raggirarsi entro la la media o di pochi gradi sotto.

MS_1242_ens.png
MS_1242_ens.png (32.55 KiB) Visto 58 volte

Analizzando il modello europeo ECMWF si nota che l’irruzione fredda viene vista interessare più direttamente tutta l’Italia fino quasi alle estreme regioni meridionali con temperature in quota alquanto rigide.
Ecco gli spaghi ensemble del modello europeo riferiti a Roma dove si può notare che il freddo entrare viene visto più intenso.

chart.png

Saluti ai prossimi aggiornamenti.

A cura di Centra Massimo

Share

About Author

Massimo Centra

(2) Readers Comments

  1. Francesco Bendinelli

    Daniele baroni piangi è.?

  2. Francesco Bendinelli

    Manca poco però

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi