Editoriali Slider — 25 Lug 2018

Sulla ipotesi di una fase calda tra la fine di luglio e l’inizio di agosto molto è ancora da scrivere. Di fatto si intravede un rinforzo del sub-tropicale che, ad iniziare da domenica 29, può guadagnare campo tra spagna e mediterraneo, con progressione; ma non tutto, in proposito, appare ancora definito. Attualmente i valori barici risultano elevati in sede scandinava, e questo mantiene in vita una ampia circolazione negativa in sede balcanica in grado di influenzare, marginalmente, e con instabilità diurna, la penisola. Il ponte, moderato, che collega il sub-tropicale alla cellula scandinava (scand+) sembra, nel contempo, in grado di tenere a bada il forcing atlantico. Come detto, a medio termine, l’elemento, tra i menzionati, che sembra destinato a prendere il sopravvento, risulta proprio il sub-tropicale e, di certo, un incremento della stabilità e delle temperature appare inevitabile. Rimane, però, da vedere quanto ed in che modo, effettivamente, nel tempo, lo stesso sub-tropicale tenderà ad affermarsi e a distribuirsi in mediterraneo, giacché la possibilità di sue rimonte meno dirette e più marcate sull’iberia o in direzione delle isole britanniche, non appare così remota.

Pierangelo Perelli

http://www.meteociel.fr/modeles/cmc_cartes.php?code=0&ech=192&carte=0

Share

About Author

Pierangelo Perelli

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa sui cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo maggiori informazioni

Non utilizziamo alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sul loro utilizzo e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostraINFORMATIVA

Chiudi